Libri, interviste, blog e news

dei.jpg

Gli Dei Non Se Ne Sono Andati – Emanuela Patrocchi

Zoe e Fili sono due amiche legate da un rapporto profondo e indissolubile: pur nelle loro intime diversità, si completano a vicenda e condividono ogni cosa. In uno dei loro tanti viaggi insieme, la vita di Zoe cambia per sempre: la destinazione è la Grecia, terra antica e autentica, dove, nel soffio del meltemi, sembra ancora di sentire il respiro degli Dei. Qui la donna troverà finalmente la sua vera appartenenza nell’amore di un uomo: un’appartenenza che la porterà a restare per sempre. Sotto il sole greco, all’ombra degli antichi templi e dentro le case, tra i profumi genuini della tradizione, Zoe mette le sue radici. Da questa nuova unione fisica e spirituale nasceranno Marina e Lisimakos.
Gli Dei non se ne sono andati è il racconto di un’amicizia e di un amore, e di un viaggio che è anche interiore, il percorso di una donna che si sente incompleta verso un’esistenza piena e felice nella consapevolezza che panta rei, tutto scorre.

g3.jpeg

Sentire la Grecia. In viaggio fra musiche e tradizioni

SENTIRE LA GRECIA

«Sentire la Grecia» è un’introduzione al mondo della musica greca e ai suoi repertori, alle sue danze e ai suoi strumenti musicali, che non perde mai di vista quello che è il centro di gravità di tutte queste manifestazioni: la millenaria e affascinante cultura tradizionale della Grecia.

Un po’ diario di viaggio e un po’ autobiografia, un po’ antologia di canzoni e un po’ trattato musicale, il libro ha carattere divulgativo e la sua lettura è quindi adatta a tutti, sia a musicisti che ad appassionati filelleni che non hanno troppa dimestichezza coi tecnicismi musicali, che sono presentati di volta in volta in forma chiara e scorrevole

 

.

L’esposizione dei contenuti segue un criterio geografico che suddivide il mondo ellenico in regioni musicali: un vero e proprio viaggio a tappe che inizia dalla Grecia a noi più vicina, le isole del Mar Ionio, e si spinge fino agli estremi confini dell’ellenismo di oggi, ma anche di quello di un passato non troppo lontano, sconfinando nelle aree storiche dell’Epiro, della Tracia e dell’Asia Minore.

Ogni capitolo è dedicato a una o più regioni e descrive, dopo una breve introduzione geografica e storica, gli strumenti e le formazioni musicali che vi si incontrano, illustra le caratteristiche della sua musica e passa in rassegna le canzoni e le danze più rappresentative, soffermandosi anche su usi e costumi locali che in qualche modo si legano alla tradizione musicale e coreutica della zona.

La pubblicazione è arricchita dalla possibilità di ascoltare i brani proposti e di approfondire gli argomenti trattati attraverso immagini, video e documenti grazie al sito dedicato: www.sentirelagrecia.it.

s.jpg

MY GREEK SALAD

logo-greek-salad_DEFINITIVO.png

 

My Greek Salad è il primo lifestyle blog italiano dedicato interamente alla Grecia.

Storie e consigli, aneddoti ed esperienza di vita, immagini e racconti per rivivere in ogni momento il proprio sogno greco.

Grazie Paola Giovanettoni!

Guida a Tinos, Mykonos, Serifos, Lipsi e Karpathos tra Emozioni e Passioni!

 

“Se pensi che la Grecia NON SIA SOLO MARE questa è la TUA GUIDA. La Grecia è uno STATO EMOTIVO e io voglio raccontartela attraverso EMOZIONI, RISATE, POESIA e AMORE.”

 

Sono queste le parole con cui si auto-descrive Capsule Greece 1: il primo di un serie di instant book dedicati alla Grecia “immaginato, pensato, scritto e realizzato con passione” da Paola Giovanettoni aka My Greek Salad – www.mygreeksalad.it blog dedicato interamente alla Grecia nato nel 1916.

 

42 pagine il cui obiettivo è tanto semplice quanto emozionante: riuscire a fare immergere il lettore in quell’atmosfera unica e irripetibile che caratterizza cinque bellissime isole ovvero Tinos, Mykonos, Serifos, Lipsi e Karpathos.

 

Ecco allora una sola illustrazione per isola tra il ludico e l’onirico in grado di condensarne le molteplici sfaccettature; ecco quindi racconti di vita vissuta; ecco ancora tips e dritte su quelle che possono essere le cose “più vere” che si possono fare in queste 5 isole. E cosa c’entra Mykonos, si può chiedere qualcuno, con questa Grecia bella e vera, onesta e non contaminata. Bella domanda la cui risposta, ovviamente, si può trovare in Capsule Greece o meglio in quei consigli scritti con “disinteressato amore” da My Greek Salad.

 

Perché Capsule Greece 1, in prima istanza, nasce quale testimonianza di affetto per la Grecia più vera e la sua lettura regala un tuffo estemporaneo nel mare Egeo: seduti sul divano di casa propria in Italia ci si immerge in un mondo parallelo fatto di farfalle che emergono a decine da cespugli di timo; di vicoli e stradine che regalano kafenion sperduti e bambini che giocano a nascondino; di gite in barca alla scoperta di porti sospesi nel tempo quale, ad esempio, quello di Arki. E poi la Mykonos che non ci si aspetta, quella della pace e della natura, degli uccellini che cantano e non della musica da discoteca non stop. E allora, leggendola, non può che venir voglia di partire per tornare in quella terra che attrae a sé, con inaudita forza, tutti quei malati di Grecia che ostinatamente non vogliono guarire e a cui il “piccolo libro” è dedicato. Una terra che ti ammalia come una bella donna che, alle volte, ti fa impazzire al pari di un’amante o di una moglie. Non è un caso, infatti, che a conclusione di ciascun capitolo ogni isola venga descritta, appunto, come una donna.

 

“Perché se Tinos è la donna saggia Mykonos è l’amante: bella, bellissima, forse fin troppo… Quando l’hai conosciuta la prima volta ti ha stregato ma poi, con il tempo, ha esagerato.
Si è concessa troppo e tu, che ancora vuoi andare da lei, devi prenderla a piccole dosi,
a gocce e – soprattutto – nei momenti giusti. Ti può fare impazzire di gioia, a maggio o ottobre, oppure può farti impazzire di gelosia a luglio e agosto.
Perché tu l’avevi conosciuta quando era ancora normale e bella e di pochi…”

 

Un libro, in estrema sintesi, che funge da una piccola medicina da somministrare al bisogno e in grado di riportare allegria nel cuore. Capsule Greece, infatti, significa proprio questo ed è scritto con lo scopo di essere letto più e più volte per scoprire, sempre e comunque, una piccola perla di saggezza a tema Grecia.

 

“Capsule Greece nasce come una guida emozionale da leggere e rileggere per scoprire sempre nuovi spunti. Lo si può leggere “prima di partire” quale guida in grado di fornire info e spunti; lo si può rileggere al rientro per capire se le emozioni vissute sono le stesse descritte nel libro; lo si può rileggere ancora a distanza di anni per ricordare come e quanto le isole sono cambiate rispetto al 2019 ovvero all’anno di pubblicazione. Perché chi ama la Grecia ama anche questo: ama ricordare come erano le isole nel momento del loro massimo splendore e Capsule Greece cerca di fare proprio questo. Descrivere 4 bellissime gemme e una super star nel momento del loro massimo splendore. Altra cosa per me molto importante quella di aver volutamente rinunciato a fotografie preferendo una illustrazione creata ad hoc per Isola. L’illustrazione, una e sola, condensa in un unico ritratto la bellezza integrale di una Tinos, Karpathos, Lipsi, Serifos e Mykonos.”

 

CAPSULE GREECE 1

Guida a Tinos, Mykonos, Serifos, Lipsi e Karpathos tra Emozioni e Passioni!

 Scritto da Paola Giovanettoni con illustrazioni di Chiara Morra.

42 pagine

18 euro

Si può acquistare tramite E-Shop

ETSY

oppure scrivendo su Facebook a

My Greek Salad: www.facebook.com/my.greek.salad

CAPSULE GREECE 1

2 MYKONOS.jpg
0 COVER in HD.jpg
Ritratto_Paola_03.jpg
g2.jpeg
g1.jpeg

BOOKTRAILER

Luisa Rosa

Sara è scomparsasa

sara-e-scomparsa.jpg

Arianna arriva per una vacanza sull’isola greca di Naxos dove vive sua sorella Sara, archeologa di professione. Erano d’accordo che Sara sarebbe venuta a prenderla al porto, allo sbarco dal traghetto, ma non si fa vedere... 

Romanzo d’esordio, s’inserisce in maniera autorevole in quel filone del noir mediterraneo che, sulla scia di Jean-Claude Izzo, coniuga la luce, i sapori, gli odori, la musica dei paesi, nel caso la Grecia, che si affacciano su questo mare con il crimine, l’intrigo, il mistero. 

nesc1.jpg

Mauro Corticelli

Nescafè Frappe

Dalle strade di Bologna al mare di Cefalonia, passando per la Puglia e il Canada. In questo intreccio di luoghi si incontrano le vite di Cesare, Chiara, Gianni, Beatrice, Simona, Amalìa, Luca e Claudio. Una generazione in lotta con se stessa e con la vita, con il lavoro e con le emozioni. Una storia intensa e coinvolgente, scandita con il ritmo di un film.

Una nuova edizione rivista e migliorata del romanzo d'esordio di Mauro Corticelli, che ha fatto innamorare della Grecia e di Bologna centinaia di lettori.

nesc2.jpg
nesc..jpg

Heading 1

7.jpg

Emanuele Apostolidis

7 giorni, 7 itinerari, 7 storie per conoscere la Grecia più autentica. Un diario di viaggio a fumetti con suggerimenti, curiosità, tradizioni e cibo. I monasteri delle Meteore, il borgo medievale di Malvasia, il paese dello spiedo di Kalivia, i feroci guardiani dell'isola di Delos, la veneziana Chania e l'isola degli ultracentenari di Ikaria. Quando l'autore accompagna la nonna Afrodite nel suo paese natale, non si aspetta di scoprire un legame così profondo con le sue radici greche. E quando si immerge nella storia, nei luoghi, nella quotidianità di un popolo ferito dalla crisi ma fiero, capisce di non voler più andare via.

Tra cultura ellenica e paternità, tra ricordi e aspettative, un viaggio a fumetti per amare e capire realmente la Grecia e i suoi abitanti. La Grecia Antica di Ulisse, dei miti e della filosofia si confronta con la Grecia Moderna di Kavafis, dell’orgogliosa guerra di liberazione e della crisi. Itinerari, curiosità e ricordi si mescolano in un viaggio in cui Emanuele, accompagnato da Aristotele e Kazantzakis, dovrà capire quale sia la vera Grecia da trasmettere agli studenti e alla figlia in arrivo.

In viaggio con Aristotele
carlo.jpg

Carlo Cattalini

Per un minuto di cielo

Andrea, giovane manager e brillante ricercatore universitario, a causa di un tragico evento ripara in un paesino di provincia, sulle colline emiliane. Affranto, devastato nel corpo e nell’anima dal disfacimento fisico e dai rimorsi. La mente, stordita dai farmaci e dai ricordi. Nella piccola palazzina in cui si è rifugiato incontra altri due giovani anch’essi segnati da esperienze traumatiche. Li unisce la consapevolezza di avere perduto la parte migliore di loro stessi, quella compagna che ha dato un senso a incertezze, dubbi, lavoro, affetti. Tra loro nasce una franca amicizia fatta di chiacchierate fino a notte fonda, di tisane e di progetti. Tra questi quello di trovare una soluzione scientifica ai problemi d’amore. Andrea decide infatti, ricorrendo alle sue esperienze di ricercatore, di scrivere un manuale in cui analizza il comportamento sentimentale e come questo sia influenzato da moti interiori. Soggetti dell’esperimento i suoi due amici, mezzo per espletarlo incontrare le loro compagne. Sarà proprio il desiderio di aiutare gli amici - sì che almeno loro possano rimettere la vita sui giusti binari - a offrire ad Andrea, inconsapevole attore di una storia ai confini della realtà, l’appiglio per un nuovo slancio verso la vita, l’ultimo impegno che lo porterà a scoprire verità insospettabili e a dare un senso universale a tutti i suoi perché.

Sette Secondi

di Caterina Ambrosecchia

7s.jpg

Quattro giovani donne al loro primo viaggio insieme in Grecia: Silvia, un’insegnante di sostegno, alta, bionda, con una perdita non ancora risolta; Annamaria, ventisei anni, occhi azzurri sfuggenti, tratti duri, nordica quanto basta per immaginare origini lontane e una cicatrice che nasconde una ferita ben più profonda; Alessandra, la più giovane, scura, bella, con un naso importante e uno sguardo da bambina spaventata, difficile da decifrare per tutti (lei compresa); infine Elena, ventotto anni, la più riflessiva, con piccole manie nevrotiche, che vuole lasciarsi alle spalle un amore interrotto.
Con il loro zaino pieno all’inverosimile, approdano a Mykonos, nella confusione e nella calca vacanziera.
Quella terra affascinante, spazzata dalle raffiche di vento e riarsa dal sole, diventa il luogo di partenza per intraprendere un cammino inaspettato dentro loro stesse, nel tentativo di liberarsi dal proprio passato e dalle proprie paure.
Le protagoniste si cercano, si raccontano, si affidano e talvolta sfuggono le une alle altre, provando ad alleggerire un ingombrante bagaglio contenente tutto ciò che negli anni si è accumulato nelle loro complicate vite.
Pian piano nuove identità di delineano, vecchi segreti si svelano.
È solo una parentesi il viaggio? O, paradossalmente, andando oltre, lontano dalle proprie quotidiane esistenze, riusciranno a conoscersi più intimamente e veramente?

Corfu e diapontie

Corfu' e Diapontia  di Francesco Zenoni
Clicca sul link per accedere al profilo e leggere alcuni capitoli

Corfù e Diapontia è il primo libro che ho deciso di scrivere dopo che da alcuni anni deduco qualche giorno estivo a circumnavigare le isole Ionie conosciute per la prima volta qualche decennio fa. La riscopro girando la costa al lento ritmo della pagaia descrivendo luoghi, sensazioni ed incontri.

Credo che questa sorta di guida alternativa all'isola possa essere di qualche interesse a chi ama la Grecia e possa riconoscersi nelle considerazioni espresse da un viaggiatore nostalgico dei tempi passati.

Alcuni capitoli sul mio profilo facebook.

Buona Grecia.

be.jpg

"In Viaggio con Aristotele" edito da BeccoGiallo Editore, è in nomination ai BERGAMOSCAR 2020 come"Miglior fumetto in Formato Graphic Novel".

Emanuele vive in Italia ed è un insegnante, ma ha origini greche. Il preside della sua scuola gli chiede di organizzare un viaggio d’istruzione in Grecia: chi meglio di lui può raccontare ai ragazzi la perla del Mediterraneo?

L’organizzazione della gita si rivela più complicata del previsto sin dall’inizio: quale Grecia può essere mostrata a questi ragazzi? La Grecia classica che un tempo era di Platone e Aristotele o quella di Kavafis? In fondo, "non esiste un’unica Grecia da raccontare. Ognuno ha la propria Grecia." E per Emanuele, Grecia è sinonimo di libertà.

La gita, però, non è il solo viaggio che Emanuele si trova ad affrontare. Sua moglie è incinta: Emanuele sta per diventare papà. Fra dubbi ed incertezze confessa che no, non era pronto: riuscirà a parlare a sua figlia delle sue origini? Come narrare la grecità alla sua bambina?

Ogni volta che Emanuele pensa al viaggio in Grecia si addormenta. In sogno incontra Aristotele, l’antico filosofo, e Kazantzakis, poeta, scrittore e giornalista vissuto nel secolo scorso. Aristotele e Kazantzakis narrano la loro ‘personale’ Grecia, quella antica e quella moderna (nel fumetto, rispettivamente, le tavole riguardanti la Grecia antica sono in color ocra mentre quelle riguardanti la Grecia moderna sono in azzurro).

Fra le pagine emerge un bellissimo affresco che racchiude perfettamente la storia di una terra che fu culla della civiltà occidentale. Magnifica madre di cultura, martoriata dalla dittatura dei colonnelli e dalla guerra civile nel secolo scorso. Fra musica, poesia, miti e tradizione, in questo dolcissimo e intenso cammino, Emanuele scopre le sue radici e affronta le sue paure e i suoi perchè.

Leggiamo di tre viaggi: uno delle gambe, destinazione Grecia, e due del cuore - la scoperta delle proprie radici e la genitorialità. Cammini. Lunghi, intensi, dolci e profondi. Dentro e fuori, fra il cuore e il mare, verso la personalissima Itaca dell'autore - una strada lunga, "fertile in avventure e in esperienze".

Quella di Apostolidis è una narrazione genuina che Elisa Tadiello illustra con grande semplicità - una storia tenera che sa conquistare il cuore del lettore. Suggerito ad adulti e a giovani studenti non necessariamente appassionati di filosofia… non lasciatevi ingannare dal titolo: oltre ad Aristotele c’è di più. Emanuele ed Elisa sapranno sorprendervi.

Emanuele Apostolidis Apos

Elisa Tadiello

BeccoGiallo Editore